Blog

Un'alleata per la pelle: la mimosa

La Mimosa tenuiflora è una pianta appartenente alla famiglia delle Acacie tipica dell'America centromeridionale.
Oltre a rappresentare - in Italia - il simbolo della Festa della Donna, possiede numerose proprietà curative che riguardano soprattutto il benessere della pelle.

La sua corteccia, infatti, è ricca di principi attivi utili per curare le più diverse problematiche cutanee, dall'ustione alle ferite.
In Messico viene utilizzata da secoli e considerata quasi miracolosa per i suoi effetti curativi, che le hanno fatto meritare il nome di "Tepezcohuite" o "albero della pelle", facendola rientrare ad honorem nel patrimonio nazionale messicano. Da circa 25 anni le sue proprietà curative vengono apprezzate anche in Europa, grazie a studi scientifici che hanno convalidato le proprietà attribuite dall'uso tradizionale delle popolazioni messicane.

A cosa serve: la sua corteccia (dai rami più giovani) contiene  principi attivi dotati di proprietà rigeneranti sull'epidermide perchè ricca di principi attivi come flavonoidi, saponine, oligoelementi e tannini. I flavonoidi le assicurano la capacità di migliorare la microcircolazione superficiale, favorendo lo scambio tra sangue e tessuti, limitando così la formazione di gonfiori inestetici (edema). Inoltre, limita la degenerazione dell'acido ialuronico, sostanza fondamentale per assicurare alla pelle tono, eleasticità e compatezza.
L'azione astringente dei suoi tannini riduce l'infiammazione della pelle e restringono i pori, mentre l'azione antisettica della mimosa garantisce anche preziose proprietà antimicrobiche, utili ad esempio in caso di pelle grassa ed a tendenza acneica.

I preparati a base di minosa - creme, gel, lozioni - sono indicati per favorire una rapida cicatrizzazione di ferite, herpes, bruciature, ma anche per dare sollievo ad arrossamenti ed irritazioni, rallentare l'invecchiamento della pelle.
L'unguento al Tepezcohuite è utile per trattare adeguatamente la pelle che presenta psoriasi, micosi o ulcerazioni, utile su pelli secche, ruvide e screpolate, con desquamazioni o prurito. Il Tepezcohuite, sviluppa un'azione lenitiva e rinfrescante, riparativa, rigenerativa ed eudermica sulla pelle.
Si può anche utilizzare la polvere ottenuta dalla corteccia, facilmente reperibile in vendita anche online: sulla pelle sufficientemente umida si sparge direttamente la polvere, altrimenti la polvere andrà sciolta in un po' d'olio o in una crema. Applicare 2-3 volte al giorno.

IDEA PRATICA
E' possibile realizzare anche preparazioni "fai-da-te" con la mimosa in polvere ed altri ingredienti naturali:

  • per la POMATA SOLIDA:  olio di cocco (140 g circa), cera d'api (120g circa) e mimosa in polvere (80-90 g circa)
  • per la POMATA MORBIDA: olio di oliva (500 ml. circa), cera d'api (60-70 g circa) e mimosa (80-90 g )

Sciogliere la cera a "bagnomaria" in una tazza di vetro. Aggiungere la mimosa tagliata finemente o polverizzata e fare "bollire" (sempre a bagnomaria) per 15 minuti mescolando continuamente. Versare quindi la miscela di mimosa e cera fusa attraverso un filtro di stoffa e lasciate che il liquido coli in un altro contenitore. Indossando guanti di gomma spessa e facendo attenzione a non bruciarsi - visto l'alta temperatura - strizzate il più possibile la miscela calda attraverso il filtro di stoffa. Quando la pomata si sarà raffreddata, chiudere ermeticamente i contenitori - in vetro o porcellana  opachi - ed etichettare. Conservare preferibilmente in frigorifero.

Guarda il video ...
Il mio medico : parliamo di Mimosa e Rosa

Se vuoi scoprire di più sulla Mimosa, leggi i nostri articoli :

Mimosa: non solo per la Festa della Donna

Aromaterapia e Donna: gli oli per il benessere


 

 

 

Cerca

Qualche precisazione

I suggerimenti che troverete nelle diverse sezioni del sito non vogliono in alcun modo sostituirsi al parere di un medico o rappresentare la “panacea per tutti i mali”: il nostro obbiettivo è comunicare - semplicemente - che esiste una via naturale da percorrere e che nella natura possiamo trovare grandi risorse per il nostro benessere quotidiano.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono i Cookie
I cookie sono dei file di testo che i siti inviano ai terminali degli utenti, dove vengono memorizzati per poi essere reinviati agli stessi siti in occasione delle visite successive.

Gestione dei Cookie
Ai visitatori del blog potranno essere inviati, da parte dei nostri sistemi informatici, i cosiddetti cookies.
Ogni utente potrà gestire, modificare o cancellare i cookie usati per la navigazione, modificando le impostazioni del proprio browser.

Cookie Tecnici
I cookie tecnici sono quelli che permettono l’autenticazione e aiutano a monitorare le sessioni e memorizzare le specifiche informazioni trasmesse degli utenti nella visualizzazione di una pagina web.
Vengono utilizzati diversi cookie tecnici come quelli di sessione, utilizzati esclusivamente durante la navigazione, e i cookie persistenti (o di memorizzazione), che vengono salvati nel browser fino alla loro scadenza previa cancellazione da parte dell’utente.
Sul nostro blog si utilizzano diversi cookie tecnici come quelli di sessione, quelli persistenti usati per memorizzare le scelte fatte dai singoli visitatori e i cookie analytics usati per monitorare gli utenti durante la loro navigazione nel nostro sito web.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti sono quei cookie ospitati sul blog ma provenienti da altri siti web come ad esempio i cookie analitici e di profilazione come Google e Facebook.
Questi cookie vengono impostati direttamente dai proprietari, pertanto si elencano di seguito le rispettive policy:

– Google https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
– Facebook https://www.facebook.com/privacy/explanation

© 2016-2020 Fitogirl. Tutti i diritti sono riservati - All Rights Reserved.